Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Disagio soggettivo: cos'è?

La psicanalisi è la scoperta dell'inconscio, del nostro più profondo e particolare deiderio. La cura del disagio è un effetto che si fonda sulla scoperta di se stessi e sulla parola: chi siamo, qual è il nostra vocazione, qual è il senso della propria storia e delle proprie azioni, recuperando la capacità di muoversi e costruire il proprio presente.

Il disagio soggettivo oggi è cambiato, si sono perse le coordinate rispetto a cosa si deve o non deve fare, su cosa è giusto o sbagliato per se stessi, spesso troppo confusi da una cultura che soffoca nella continua e fasulla offerta di oggetti di "bisogno", che ingessa in un modello di bellezza e benessere omogeneo, rifiutando e negando le differenze che sono invece le più vere risorse personali, e rendendo fragili la propria autostima e le proprie scelte quando si radicano su valori superficiali ed immaginari come quelli promossi dai mass media.

Quando la persona cade preda del miraggio che la nostra cultura del consumismo ci propone (il consumo illimitato di oggetti potrà riempire e saturare la mancanza, il vuoto, e dare la felicità) si genera un cortocircuito che non permette di essere soggetto delle proprie azioni e scelte e di agire consapevolmente. in questi frangenti superare i momenti di distacco e la separazione come momenti costruttivi di crescita personale e non come eventi devastanti diventa impossibile e il soggetto si "ammala".

 

Attività di consulenza

Colloqui orientativi:

Ogni persona arriva con la sua storia, i primi colloqui, in genere tre, servono a raccogliere informazioni utili per l'anamnesi e per orientare il percorso da seguire e formulare un progetto.

Come affrontare il disagio soggettivo:

Il modo migliore di affrontarle è chiedere aiuto e superare il disagio attraverso il colloquio, analizzando quali sono le radici da cui dipende il proprio malessere. Nel disagio si trova sempre qualcosa, una tappa del proprio percorso di formazione soggettivo che si è bloccata, rivedere e rielaborare i propri blocchi permette di rimettere in moto la propria consapevolezza e le proprie energie e di riscrivere la propria storia.

Per i disturbi alimentari o un disagio relativo al comportamento alimentare è utile l'equipe che permette di valutare tutti gli aspetti che sono implicati in questa difficoltà: emotivo-educativo, nutrizionale e medico. Se sei interessato guarda la sezione sulle dipendenze e visista il sito:

www.disturbialimentari.altervista.org